di Patrizia Ruscio

28/02/2019 Un anno di “corridoi umanitari”. E’ la soluzione?

di Redazione

Fonte: Famiglia Cristiana

Sono ormai quasi 700 i profughi accolti nel nostro Paese grazie ai corridoi umanitari, progetto promosso da Sant’Egidio insieme alle Chiese protestanti italiane. L’iniziativa compie un anno. Il modello sarà replicato a breve in altri Paesi europei, a partire dalla Francia in cui è in fase di trattativa

Hanno i volti segnati dalla stanchezza e dalle atrocità della guerra, ma ciò non ha impedito ai 50 profughi siriani giunti stamattina all’aeroporto di Fiumicino di mostrare gioia e gratitudine al Paese che li ha accolti nel pieno rispetto della legalità, dandogli la speranza di costruire una vita fondata sulla pace. Dar loro il benvenuto, è stato anche il modo di festeggiare il primo compleanno del Progetto “Corridoi umanitari”. Il 2 marzo giungeranno a Roma altri 75 siriani, grazie a questa iniziativa promossa da Comunità di Sant’Egidio, Federazione delle Chiese Evangeliche in Italia e Tavola Valdese. Con questi nuovi arrivi sale a quasi 700 il numero delle persone giunte in Italia dall’avvio del progetto, il 29 febbraio 2016, tutte giunte in sicurezza e legalmente in Italia in accordo con i ministeri degli Esteri e dell’Interno.

CONTINUA A LEGGERE >