04/05/2018 Moro: Si poteva fare di più per salvare il leader DC

di Redazione

Fonte: Famiglia Cristiana

“La follia del terrorismo di ieri e di oggi”. In questo editoriale Andrea Riccardi si sofferma sulle ragioni e sugli interpreti della linea della “fermezza” in una vicenda, quella del rapimento e dell’uccisione di Aldo Moro, nella quale si misero “a nudo le fragilità e le rigidità della classe politica, della Chiesa e della società”.

Sono passati quarant’anni dal rapimento e dalla morte di Aldo Moro, dopo 55 giorni di carcere delle BR, eppure si discute ancora di quella tragedia nazionale. Emergono pure particolari inediti su una storia senza fine. La vicenda della “prigionia” del presidente della DC mise a nudo le fragilità e le rigidità della classe politica, della Chiesa e della società.

Tre mesi dopo la morte di Moro, scomparve un altro grande protagonista della ricostruzione (e “cofondatore” della Dc con De Gasperi), papa Paolo VI. Fu una figura drammatica e dolente, che tentò di salvare la vita del leader Dc, ma si scontrò con molti ostacoli, tra cui la decisione del Governo italiano di non negoziare con i terroristi. Dal carcere delle Br, Moro si rivolgeva a lui e dignitosamente chiedeva: «Quale altra voce, che non sia quella della Chiesa, può rompere le cristallizzazioni che si sono formate?». Si cristallizzò la volontà di non trattare. Andreotti se ne fece interprete, recependo la dura posizione del Pci, decisivo nell’appoggio al suo Governo. Ebbe la percezione che l’Italia non avrebbe tenuto di fronte a un negoziato. Molti la pensavano come lui in un clima di un certo unanimismo.

Lo storico Agostino Giovagnoli, nel saggio Il caso Moro. Una tragedia repubblicana, ricostruisce come la classe politica fosse invece più divisa di quanto si diceva e che le crepe, dopo lo shock del rapimento, stavano emergendo quando Moro fu ucciso. Si doveva fare di più per salvarlo, anche per la sensibilità alla vita umana che caratterizza l’Italia dalla Seconda guerra mondiale.

CONTINUA A LEGGERE L’ARTICOLO >

Tag: , , ,