22/07/2019 Paolo VI e l’allunaggio

di Redazione

Fonte: Osservatore Romano

Lo sbarco dei primi tre uomini sulla luna, nel luglio 1969, fu un evento mediatico senza precedenti che coinvolse l’opinione pubblica mondiale. Il mondo, come comunicazioni, nonostante la guerra fredda, andava unificandosi. Nel 1968, lo studioso canadese Marshall McLuhan aveva pubblicato War and Peace in the Global Village, in cui avanzava la tesi della globalizzazione delle comunicazioni in un mondo rinnovato. L’evento del 1969 ne fu la riprova. La Chiesa volle partecipare all’evento, tanto che Paolo VI seguì la diretta televisiva dello storico allunaggio dei tre astronauti, in piena notte. Le immagini mostrano Papa Montini davanti allo schermo televisivo che segue con grande attenzione e, dopo l’allunaggio, prende la parola festeggiando l’evento: «Gloria a Dio nell’alto dei cieli e pace in terra agli uomini del buon volere!». E agli astronauti dice: «noi vi siamo vicini». Sembra che un mondo nuovo si apra all’umanità.

CONTINUA A LEGGERE >

Tag: , , ,